Artisti ticinesi in Europa
dal XIII° al XIX° secolo

Bauplatz

L’immagine mostra la Damenstiftskirche a Lindau, che fu ricostruita nel 1748 dopo un terribile incendio che devastò la città. L’architetto Giovanni Gaspare Bagnato, proveniente dalla Valle Maggia, è raffigurato sul ponteggio al centro.
Fonte: Stiftskirche und Damenstift zu Lindau im Wandel der Zeiten, Ediz. dell’ Ufficio parrocchiale di Lindau, 2002.

Nel sito web Artisti ticinesi in Europa vengono presentati architetti, scultori, stuccatori e pittori originari del territorio attuale del Cantone Ticino e dei villaggi italiani limitrofi della Lombardia. A causa delle locali condizioni di povertà questi artisti dovettero guadagnarsi il pane andando altrove: dapprima in Italia, dove già prima del 1300 collaborarono alle grandi costruzioni promosse dal fiorire della civiltà comunale, per esempio a Genova. L’emigrazione verso l’Italia toccò il culmine tra il secolo XVI° e il XVIII°, all’epoca del Rinascimento e del Barocco.

A partire dal XVI° secolo molte maestranze della regione dei Laghi affluirono anche verso l’Europa orientale, dov’erano richiesti soprattutto ingegneri per le fortificazioni. Poco dopo si aprirono loro inattese possibilità di lavoro al Nord delle Alpi, poiché la Guerra dei Trent’anni, che ebbe termine nel 1648, aveva raso al suolo vaste zone d’Europa. Dalla Germania e dall’Austria fino all’Inghilterra e alla Scandinavia, dalla Boemia alla Russia, ci fu dunque un pullulare di architetti e artisti di lingua italiana che in Italia avevano appreso lo stile Barocco, allora molto richiesto, e che seppero adattarsi prontamente anche all’ultima moda proveniente da Versailles, il Rococò.

La presente raccolta di informazioni si è sviluppata nel corso degli ultimi vent’anni per iniziativa privata e viene qui messa a disposizione di una più ampia cerchia di ricercatori e di amanti dell’arte. Essa è suddivisa in quattro categorie di ricerca:

1. Elenchi degli artisti

Elenchi alfabetici di

architetti (A)
scultori (Sc)
stuccatori (St)
pittori (P)

provenienti dal Ticino attuale, con l’indicazione delle date di nascita e di morte, del luogo d’origine, della professione e del Paese nel quale furono attivi. Nella lista Artisti I sono stati inclusi solo artisti le cui opere sono menzionate nella letteratura estera di storia dell’arte; non vengono invece considerati quelli ricordati negli archivi della loro patria solo con indicazioni del tipo: attivo nel 1648 ad Assisi. Per questi ultimi è stato allestito un elenco separato, sotto la denominazione Artisti II, che può essere interessante principalmente in quanto documenta l’emigrazione di interi nuclei familiari.

Sono stati considerati anche artisti provenienti dal Grigioni di lingua italiana e da luoghi italiani prossimi al confine con il Ticino: i loro nomi infatti appaiono spesso congiunti a quelli di artisti ticinesi, sia perché ebbero rapporti da maestro ad apprendista o come colleghi di lavoro, sia per unioni matrimoniali, o perché furono padrini di battesimo o testimoni di nozze.

Accanto agli elenchi degli artisti si troverà poi l’elenco delle Varianti dei nomi. Accade frequentemente che uno stesso nome sia scritto, negli antichi documenti, in modi diversi: ad es., Bahr, Baur, Pario, Parr al posto di Porro. Grazie a questo elenco è possibile risalire al nome originale e alla relativa biografia.

2. Biografie

Rilevanza dell’artista, informazioni sulla sua vita e descrizione di alcune sue opere caratteristiche, con immagini e riferimenti bibliografici.

Queste biografie non sono pensate principalmente per specialisti, bensì per una vasta cerchia di lettori. Si è perciò tentato di abbozzare in poche pagine i risvolti familiari, sociali, economici ed artistici della loro permanenza nelle terre in cui lavorarono. Coerentemente con questa impostazione, si è anche evitato, volutamente, di ricorrere alla terminologia tecnica della storiografia artistica.

Le indicazioni bibliografiche si limitano alle poche importanti e più recenti pubblicazioni, facilmente reperibili. Per informazioni più dettagliate e finalizzate alla ricerca si rinvia ad utili collegamenti con pagine web. Quando, per architetti o artisti menzionati nel testo, viene fornita una biografia separata, i loro nomi sono scritti in grassetto corsivo.

3. Luoghi d’origine

Elenco in ordine alfabetico dei luoghi del Ticino, del Grigioni di lingua italiana e della Lombardia limitrofa, come compaiono nella letteratura di storia dell’arte. L’elenco contiene indicazioni sulla collocazione geografica delle diverse località e sulla loro attuale appartenenza ai Comuni (in questo momento divampa la febbre delle aggregazioni comunali), nonché un elenco dei nomi degli artisti che provengono dal rispettivo villaggio.

4. Luoghi di attività professionale

Si trovano qui informazioni sulla situazione politica e artistica di città al tempo in cui molti artisti vi furono particolarmente attivi.

© 2012 Ursula Stevens
Traduzione dal tedesco di F. Zambelloni

foot