a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z

fal-fur

Artisti II - F

NomeDateProvenienzaPaese
 
FalconiGiovanni Angelo- 1657RovioI
 Architetto. Attivo a Genova con l'architetto Pier Francesco Cantoni di Cabbio (ca. 1585 - d. 1657).
 
FalconiGiovanni Battistaca. 1600 - 1660RovioPL
 Stuccatore, probabilmente figlio di Giovanni Maria Falconi. Lavorò soprattutto a Cracovia e nel sud-est della Polonia. Artefice degli stucchi presenti nella cappella della famiglia reale Vasa nel castello del Wawel e nella chiesa gesuita di Ss. Pietro e Paolo a Cracovia.
 stucchi nella chiesa di Ss. Pietro e Paolo a Cracovia (PL)

Giovanni Battista Falconi, stucchi nella chiesa di Ss. Pietro e Paolo a Cracovia (PL), ca. 1630

 Inoltre possiamo trovare sue opere anche nel castello di Łańcut situato nella Polonia meridionale e nel castello di Pidhirtsi ubicato nell'odierna Ucraina. Ma tracce dell'attività dello stuccatore Falconi sono state rilevate anche nella cattedrale di Zamość; la chiesa di S.Giuseppe a Klimontów nella Polonia centrale; la chiesa dei francescani a Krosno; ed infine la chiesa domenicana a Lublino.
Stuckaturen in der Dominikanerkirche in Lublin (PL)

Giovanni Battista Falconi,
stucchi nella chiesa domenicana
a Lublino (PL), ca. 1650

 I committenti più importanti di Falconi erano i nobili Stanisław Lubomirski e Jerzy Ossoliński.
  Giovanni Battista Falconi (Treccani)
pl. Wikipedia, Cappella della famiglia Vasa nel castello del Wawel, Cracovia (PL)
en. Wikipedia, Chiesa di Ss. Pietro e Paolo, Cracovia (PL)
fr. Wikipedia, Castello di Łańcut
en. Wikipedia, Castello di Pidhirtsi
 
FalconiGiovanni Mariaca. 1570 -RovioCZ
 Stuccatore, probabilmente padre di Giovanni Battista Falconi, lavorò con l'architetto Baldassare Maggi di Arogno.
 
Carloca. 1710 -GentilinoI
 Stuccatore, padre di Alberto e Giuseppe Fè. Fu allievo di Gian Rodolfo Furlani attinente di Montagnola e lavorò in Toscana. Tra il 1730 e il 1732 realizzò degli stucchi nella chiesa di Sant'Abbondio e nella Villa Argentina a Gentilino (CH).
Stucchi nella chiesa di Sant'Abbondio a Gentilino (CH)

Carlo Fè, stucchi nella chiesa di Sant'Abbondio a Gentilino (CH), 1730-1732

  Gentilino (CH)
Chiesa di Sant'Abbondio, Gentilino (CH)
 
Giuseppe1741 - 1807GentilinoI
 Architetto e ingegnere, figlio di Carlo Fè. Lavorò a fianco del fratello Alberto a Milano. I fratelli Fè costruirono tra il 1776-1779 due teatri seguendo i progetti di Giuseppe Piermarini: il famoso teatro La Scala e il Teatro Lirico, soprannominato Teatro La Cannobiana.
Inoltre costruirono strade, ponti e canali come ad esempio il canale navigabile Naviglio di Paderno a nord-est di Milano, le quali attività cessarono nel 1930.
  Dizionario storico della Svizzera, Alberto Fè
Teatro La Scala, Milano
Teatro Lirico di Milano
Canale di Paderno
 
FerrandinoAlessandroatt. 1600/1622Casasco, Val d'Intelvi (I)I
 Scultore e commerciante di marmo, attivo a Genova.
 
FerrandinoGiovanni Battistaatt. 1611/1657CasascoI
 Scultore. (Padre: Alessandro; fratello: Giuseppe).
 
FerrandinoLeonardoatt. 1580Casasco (I)I
 Architetto e stuccatore.
 
FerrazziniLuigi1822 - ca. 1898MendrisioRus
 Architetto, lavorò con Agostino Camuzzi e Ippolito Monighetti a San Pietroburgo.
 
FerrettiCarloca. 1670 - d. 1737Castiglione d'Intelvi (I)D
 Stuccatore, lavorò nel castello di Ludwigsburg (D); nell'abbazia benedettina di Ottobeuren nella quale realizzò tra il 1723 e il 1726 stucchi figurativi nella sala imperiale e figure nelle nicchie della camera del principe, 1724; stucchi nella residenza di Ansbach.
Abbazia Ottobeuren (D), Sala imperiale con stucchi di Carlo Ferretti

Abbazia Ottobeuren (D),
Sala imperiale con stucchi
di Carlo Ferretti, 1723-1726

  Carlo Ferretti (Treccani)
fr. Wikipedia, Castello di Ludwigsburg
fr. Wikipedia, Abbazia di Ottobeuren
en. Wikipedia, Residenza di Ansbach
 
FerrettiDomenico1702 - 1774Castiglione d'Intelvi (I)D
 Scultore e stuccatore. (Padre: Carlo). Lavorò tra l'altro nel castello di Ludwigsburg e nella residenza di Ansbach. Morì a Stoccarda.
 
FerriFelice1807 - 1883LamoneI
 Incisore di rame. Pubblicò in collaborazione con Giocondo Albertolli il libro Corso elementare di ornamenti architettonici, Ed. Valadini, Milano 1845.
 
Filippis (de)Giacomo1825 -LuganoRus
 Ingegnere. (Padre: Giuseppe). Costruì diverse ferrovie in Russia.
 
Filippis (de)Giuseppe1754 - d. 1794LuganoRus
 Architetto. (Figli: Antonio; Giacomo).
 
FontanaFrancesco1666 - 1697ChiassoPL, CZ
 Stuccatore, lavorò a stretto contatto con il fratello Baldassare Fontana, morì a Olomouc in Repubblica Ceca il 14 marzo 1697.
  Biografia di Baldassare Fontana
 
FontanaMarsilio- 1598MelideI
 Architetto, lavorò con i fratelli Giovanni e Domenico Fontana a Roma e a Napoli.
  Biografia di Domenico Fontana
 
FossatiCarloatt. 1731 - 1734MerideDK
 Stuccatore, lavorò dal 1731 al 1734 nel castello di Hirschholm, al nord di Copenaghen, a fianco degli stuccatori Carlo Maria Pozzi di Lugano e Giovanni Andreoli di Muzzano.
Il famoso castello di Hirschholm, conosciuto a quel tempo come la Versailles del Nord, venne demolito nel 1810.
Johan Jacob Bruun, Castello di Hirschholm (DK)

Johan Jacob Bruun, Castello di Hirschholm (DK), 1739

 
FossatiGiovanni Mariaca. 1690 -MerideD
 Stuccatore attivo a Lipsia, Dresda, Bautzen e nel palazzo di Hubertusburg in Sassonia.
Casa Fossati in Meride

Casa Fossati in Meride
Foto di Wolfram Janzer, 2014

  de. Wikipedia, Hubertusburg
 
FrapolliGiovannica. 1775 - 1826ScaregliaRus
 Architetto. Lavorò con il fratello Francesco (ca.1770-1819) come architetto della città di Odessa, situata sulle sponde del mar nero nell'odierna Ucraina.
I fratelli Franz e IIja Frapolli, così erano stati soprannominati dagli abitanti di Odessa, si dedicarono inizialmente all'ampliamento dei porti con la costruzione di cantieri navali e di magazzini (1810 -1816) sotto la direzione dell'olandese Franz de Volant, un ingegnere specializzato nella costruzione di fortezze vista la particolare morfologia di Odessa.
Il porto di Odessa, 1837

Il porto di Odessa, 1837

 In seguito Franz e IIja progettarono i quartieri Mercato Nuovo e Mercato Greco; la cattedrale e il teatro, il quale venne ricostruito nel 1872 dopo un incendio, ed infine l'ospedale cittadino. Grazie al boom edilizio degli anni seguenti Giovanni Frapolli ricevette una serie di incarichi importanti per case municipali e case abitative, dei quali solo alcuni sono ancora esistenti, tra questi l'odierno Hotel Frapolli.
Nel 1825 progettò il campanile della cattedrale, la quale fu completata dai fratelli Torricelli e solo più tardi collegata alla chiesa.
La cattedrale della Trasfigurazione di Odessa, ca. 1900

La cattedrale della Trasfigurazione di Odessa, ca. 1900

 In quel periodo erano attivi ad Odessa anche altri architetti ticinesi come Francesco Boffa di Agno, i fratelli Giuseppe e Giovanni Torricelli di Lugano ed alcuni membri della famiglia Bernardazzi di Pambio.
  Odessa
Hotel Frapolli, Odessa
 
FraschinaGiovanni Maria1705 - 1780Bosco LuganeseI, E
 Architetto. Nel 1739 partì da Genova con il fratello Carlo alla volta della Spagna. Nella penisola iberica, trovano impiego alla corte di Filippo V. e si occuparono della residenza estiva dei reali spagnoli, il Palazzo Reale di La Granja de San Ildefonso a Segovia, situato a circa 60 km da Madrid.
Palazzo estivo La Granja, lato giardino

Palazzo estivo La Granja, lato giardino

 Inoltre lavorarono al palazzo reale a Madrid e al palazzo reale di Riofrio a Segovia, il quale era stato progettato da Virgilio Rabaglio di Gandria.
Palazzo reale a Madrid, costruito tra il 1734 e il 1764

Palazzo reale a Madrid, costruito tra il 1734 e il 1764

  Palazzo reale (La Granja)
Palazzo reale (Madrid)
en. Wikipedia, Palazzo reale (Riofrio)
 
FrisoniPaoloca. 1645 - ca. 1697Laino, Val d'intelvi (I)D
 Stuccatore. (Figlio: Donato Giuseppe Frisoni; genero: Lorenzo Mattia Retti. Lavorò tra l'altro nel castello di Ludwigsburg.
  fr. Wikipedia, Castello di Ludwigsburg
 
FurlaniGian Rodolfo1698 - 1762MontagnolaI
 Scultore e stuccatore attivo a Pisa, Siena e Firenze. Per esempio, possiamo trovare sue tracce nella chiesa di Ss. Pietro e Paolo a Castelfranco di Sotto e nella chiesa di S. Anna a Pisa.
  Castelfranco di Sotto (I)
Chiesa dei Ss. Pietro e Paolo a Castelfranco di Sotto
Chiesa di S. Anna a Pisa
 
 
 
 © U. Stevens 2014 / 2015
 Traduzione dal tedesco di S. Cantaluppi
foot